Rassegna Stampa

Artribune_ Giulia Roncucci: La tecnologia c’è e si vede

Artribune n°21

Biffi Arte: Comunicato Mostra Camera Picta 2015

Juliet magazine_Comunicato Stampa Saleterrarum

Agenda Viaggi_Comunicato Mostra Saleterrarum

Milano Today: Comunicato Mostra Cool Side Museum

Photographers 2014

La Stampa: Confini fotografo del mese di Novembre 2014

Juliet Magazine_ Comunicato Stampa: Maschere Nude Teatro Litta 2013

OpenArt Milano 2013

UNDO: Comunicato Stampa Mostra Personale Fabbrica Borroni 2012

https://lucarota.com/tag/roncucci/

I luoghi di esposizione artistica, quando di valore, sanno produrre una bellezza sociale (per così dire) che va’ a beneficio di tutti: come fabbriche assai virtuose, insomma. E come Fabbrica Borroni, a Bollate, hinterland milanese, che da sabato 10 Novembre ospita eiπ + 1= 0 (Sentiremo salire dal fondo degli specchi il rumore delle armi), prima mostra personale (assai originale e sorprendente, aggiungo io) di Giulia Roncucci, giovane artista vincitrice della prima edizione del Festival UPnea ’12, organizzato la scorsa primavera da nudoecrudo teatro in collaborazione con Fabbrica Borroni negli spazi di Villa Arconati, a Bollate. Cliccate sull’immagine per visitare il sito web di Fabbrica Borroni e conoscere ogni informazione utile sulla mostra – e sul luogo altrettanto sorprendente che la ospita!

UNDO: Comunicato Stampa Mostra Dilated Pupil – CRIM’ART Gallery

Artribune: Comunicato Mostra Dilated Pupil 2011

Cristina Zappa 2011

Latitudine 45° 28’ 38’’ 28 N Longitudine 09° 10’ 53’’ 40 E – CRIM’ART Gallery

Galleria San Fedele: …Quindi uscimmo a riveder le stelle

“Quella di Giulia Roncucci è un’installazione complessa in cui il ricordo e la memoria sono poste in relazione con il concetto di interattività. Qui sta la forza e l’intelligenza del suo lavoro, che non si limita a un’indagine del passato, attraverso i documenti, ma si pone in relazione con chi guarda, chiedendone un intervento attivo e in tal modo condizionando il destino degli eventi e dunque dell’uomo”.
Angela Madesani
Storico e critico dell’Arte
 
 “Giulia Roncucci in Dilated Pupil affronta il tema dell’identità e del rapporto con l’alterità. Il lavoro si propone di riflettere sul proprio destino inteso come successione di visioni di sogno, sequenze di immagini che affiorano dal nostro inconscio. Le immagini sono circolari come le pupille dei nostri occhi, che non sono altro che pozzi profondi la cui superficie d’acqua è la retina sulla quale vengono impresse le immagini”.
 
Andrea Dall’Asta S.I.
Direttore Galleria San Fedele

Careoff VIDEOZERO 2010

INnet Project